Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

I 9 migliori libri sulla moda

5 6 m read

Pur essendo tecnologica fino al midollo non sono ancora caduta nella rete dei Kidle e degli eBook. Non c’è niente da fare, per me i libri devono essere cartacei. Devo sentire il profumo delle pagine, il loro rumore quando le sfoglio, devo poter annotare a matita ogni cosa e devo averlo ben in vista nella mia libreria e non nascosto su un app o un oggetto tecnologico freddo che alla trentesima pagina si surriscalda.




Il Piccolo Principe

il piccolo principeIl mio libro preferito in assoluto è Il Piccolo Principe di Antoine de Saint- Exupéry pubblicato il 6 aprile 1943 da Reynal e Hitchcock. Me lo porto dietro da quando sono bambina e non ho mai cambiato la mia opinione. Letto, riletto, consumato, ricomprato è sempre con me e fa parte di me. Mi ha insegnato tanto e continua a farlo. Non mi stufa mai. Di citazioni da tirare fuori ne avrei mille ma per oggi ne ho scelte solo 3…

-“…E’ il tempo che hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.”
-“Certo che ti farò del male. Certo che me ne farai. Certo che ce ne faremo. Ma questa è la condizione stessa dell’esistenza. Farsi primavera, significa accettare il rischio dell’inverno. Farsi presenza, significa accettare il rischio dell’assenza.”
-“Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è un nuovo inizio.”

Ma questo tecnicamente è un blog di moda e ne approfitto per consigliarvi quei libri sull’argomento per me indispensabili su cui studiare, prendere idee, conoscere e trovare il nostro stile. In ordine di uscita.

I 9 migliori libri di moda

Psicologia dell’abbigliamento

Psicologia dell'abbigliamentoDi Carl Flughel John. 29.00€ di listino. Editore: Franco Angeli. Data uscita: 10/11/2009. Pagine 288.

Psicologia dell’abbigliamento è considerato un testo fondamentale per almeno tre motivi: è il libro più originale e profondo sugli aspetti psicologici della moda; costituisce la prima applicazione sistematica della teoria psicoanalitica al fenomeno del vestire; prevede esattamente l’evoluzione della moda. L’opera si sviluppa sostanzialmente attraverso l’analisi delle tre fondamentali motivazioni profonde che stanno alla base dell’abbigliamento: la decorazione, il pudore e la protezione. Pochi cultori della psicoanalisi hanno saputo, come Flügel, sul terreno sperimentale e con un argomento di natura sociologica dimostrare la verità dell’ideale freudiano della psicoanalisi come metodo per spiegare il mondo.

Fashion: Box

Fashion boxDi Antonio Mancinelli. 28.00€ di listino. Editore: Contrasto DUE. Data uscita: 14/10/2010. Pagine 480.

Stile e icone sono due parole indissolubilmente legate. Testimoniare l’incontro fra le celebrities e la moda è un modo per scoprire come questi due mondi, insieme, abbiamo plasmato il costume, il modo quotidiano di interpretare l’abbigliamento e i comportamenti, a partire dagli anni ’50. Ogni capo che compone il guardaroba attuale ha avuto la sua musa. “Fashion Box” propone un excursus sui classici della moda e le icone che li hanno resi celebri. Nel gioco di questi due elementi, la sintesi è l’immagine: scatti e frame cinematografici indimenticabili entrati a far parte del nostro immaginario.

La moda è un romanzo

la moda è un romanzoDi Fabiana Giacomotti. 16.00€ di listino. Editore: Cairo. Data uscita: 18/11/2010. Pagine 288.

Quando Oscar Wilde definisce la moda “una forma di bruttezza così intollerabile che siamo costretti a cambiarla ogni sei mesi” non sta indulgendo nella sua predilezione per il paradosso: sta puntando il dito contro una moda che distorce il corpo e lo rende deforme con busti e sellini. Attraverso la descrizione della moda e dei suoi dettagli, infatti, i grandi autori non raccontano solo storie e personaggi, ma svelano molto di sé (spesso, più di quanto vorrebbero) e della propria epoca. Prendendo spunto da romanzi, poesie e autobiografie della grande tradizione letteraria occidentale (senza dimenticare la Bibbia e qualche incursione nel cinema), “La moda è un romanzo” racconta i segreti dei capi di vestiario che indossiamo ogni giorno, quale è stata la loro evoluzione e come hanno contribuito ad animare i personaggi più amati della letteratura. Così, nel capitolo dedicato al tailleur, troviamo “I tre moschettieri”, “Anna Karenina” e “La mia Africa”; in quello dedicato all’abito per sedurre “Lolita”, “Colazione da Tiffany” e “Il falò delle vanità”; per l’abito da sposa non possono mancare “Breaking Dawn”, “L’età dell’innocenza” e “I promessi sposi”; così come “La carica dei 101” per la pelliccia e “Cento colpi di spazzola” per i jeans. Un’antologia insolita e divertente che è anche una guida alla scoperta di sé.

Storia della Moda

storiadellamoda

Di Morini Enrica. 32,00€ di listino. Editore: Skira. Data uscita: 19/01/2011. Pagine 608.

Come è nata e come si è sviluppata la moda contemporanea? Quali sono le sue origini, i suoi fondatori, i suoi modelli, le sue clienti? Qual è stata e qual è la sua funzione? Che rapporto c’è fra la moda e la vita sociale e culturale di un’epoca? Che cosa vuol dire “creare” moda? Questa nuova edizione di Storia della moda, completamente riveduta e ampliata, ripercorre l’evoluzione dello stile e del gusto, dall’età rivoluzionaria, neoclassica e imperiale fino agli stilisti internazionali e ai grandi nomi della moda italiana d’oggi, da Armani a Valentino, da Versace a Ferré.

Moda. 150 anni di Stilisti Designer Atelier

moda.150 annni...Di  Charlotte Seeling . 79.00€ di listino. Editore: Gribaudo. Data uscita: 19/10/2011. Pagine 512.

Gli stilisti sono stati eletti a vere e proprie leggende e hanno cercato, attraverso le loro creazioni, di trasformare in realtà il loro ideale di perfezione e lusso. Dall’avanguardista Paul Poiret alla pragmatica Coco Chanel, dall’eccentrica Vivienne Westwood al maestro Valentino, passando attraverso le creazioni di Dolce&Gabbana e Giorgio Armani, fi no al camaleontico Karl Lagerfeld e al geniale Tom Ford questo volume si può considerare un’autentica bibbia della moda che ripercorre 150 anni di storia attraverso le immagini e i ritratti dei più celebri marchi e stilisti. A partire da quelle che si possono considerare le origini della moda così come la intendiamo oggi, ogni capitolo ripercorre le varie epoche, ciascuna segnata da un modo particolare di intendere lo stile, con le sue idee e i suoi protagonisti: dalla liberazione del corpo femminile, alla quale hanno contribuito Madeleine Vionnet e Coco Chanel, alla dicotomia tra follia e ragione che ha contrassegnato la moda in tempi diffi cili come quelli seguiti alla crisi del 1929; dall’esaltazione dell’eleganza femminile di Christian Dior e Cristóbal Balenciaga al look Beat inaugurato da Yves Saint Laurent; dalle collezioni sensuali e aggressive di Alexander McQueen o quelle stravaganti di Roberto Cavalli agli echi vintage di Wolfgang Joop e alla missione ecologica di Stella McCartney. Un compendio di storia della moda, che comprende sia le grandi leggende, come Valentino, sia i testimoni che interpretano le nuove tendenze per le catene a basso costo, corredato da splendide illustrazioni; davvero imperdibile per gli appassionati.

Moda. Dalla nascita della Haute Couture a oggi

Moda. Dalla nascita della Haute Couture a oggi

Di Sofia Gnoli. 34.00€ di listino. Editore: Carocci. Data uscita: 12/04/2012. Pagine 252.

Questo volume ripercorre la storia della moda a partire da Charles Frederich Worth ­ primo sarto inteso non più come semplice artigiano, ma come ideatore di fogge ­ per arrivare all’età contemporanea. Accanto ai profili dei più importanti designer internazionali da Chanel a Dior, da Armani a Valentino, da Gucci a Prada, vengono ricostruite le tappe fondamentali dell’affermazione della moda e i suoi passaggi dalla haute couture al pret­à­porter, fino alla globalizzazione e alla fast fashion che hanno caratterizzato il primo decennio del Duemila.

Nella mia lista dei desideri invece ho questi due libri. Se volete farmi un regalo sapete quale.

Moda. Storie & Stili

Moda. Storie & stili.

Di Arianna Piazza. 195.00€ di listino. Editore: 24 Ore Cultura. Data uscita: 27/11/2014. Pagine 536.

Un libro enciclopedico di oltre 250 tra designer, brand, movimenti e stili che hanno fatto la storia della moda internazionale.

 

In Vogue

Il classico libro che una fashionista non può non avere è sicuramente In Vogue nonostante io sulla rivista abbia diverse riserve in quanto non è sempre obiettiva su cosa realmente sia di buon gusto e non. Ma Vogue è sempre Vogue e per essere aggiornati perennemente su questo argomento non esiste niente di paragonabile.

In Vogue

Di Alberto Oliva e Norberto Angeletti. 80.00€ di listino. Editore: Rizzoli. Data uscita: 17/10/2012. Pagine 412.

Attraverso centinaia di copertine, immagini d’archivio, contributi e interviste con editor, fotografi e personaggi di fama mondiale, questo volume racconta la storia di “Vogue” dalle origini, nel 1909, ai nostri giorni, con i lavori di alcuni fra i più importanti illustratori e fotografi del ventesimo secolo, da Edward Steichen, Toni Frissel, Erwin Blumenfeld, Irving Penn, a Richard Avedon, Helmut Newton, Annie Leibovitz, Mario Testino, Steven Klein, Bruce Weber e Herb Ritts. In questa edizione, aggiornata e arricchita di due nuove sezioni con gli shooting più prestigiosi degli ultimi anni, viene completata l’appassionante storia della moderna fotografia di moda e dei nuovi approcci visivi che hanno contraddistinto il ventesimo secolo, così come li hanno interpretati i direttori editoriali e gli art director di “Vogue”, da Alexander Liberman a Diana Vreeland, Grace Mirabella e Anna Wintour.

I vostri libri preferiti che avete nella libreria e sui quali non finirete mai di imparare o studiare invece quali sono? E il vostro preferito in assoluto che vi è rimasto nel cuore? Dai, suggeritemi nuove letture!

        



XOXO
signature

Share this article

5 Comments
  • LALU
    ottobre 12, 2017

    ma mi ero persa questo post?
    Prenderò sicuramente spunto dai tuoi consigli e anche io al profumo della carta non rinuncio.
    No, a me piace proprio trovarmi libri per casa…
    LaLu

  • Clara
    aprile 24, 2015

    che dire…”il piccolo principe” è sempre un “must”….anch’io lo adoro è intramontabile!

  • Anonimo
    aprile 23, 2015

    Sei snob anche nelle letture. ;)

  • S
    aprile 23, 2015

    La pensavo anche io come te, poi ho provato gli e-book e non sono tornata più indietro: sono comodi, super pratici e puoi portarti dietro una biblioteca quando viaggi!^^
    Molto interessante la selezione di testi che hai fatto, mi hanno incuriosita soprattutto Fashion Box e In Vogue! :)
    Baci!
    S
    http://s-fashion-avenue.blogspot.it

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando questo modulo acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’invio di questo commento. *