Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

My Milano fashion week: sfilate e presentazioni A/I 2017/18

11 5 m read

Sul mio blog non amo parlare troppo in anticipo delle nuove sfilate e presentazioni per il prossimo autunno inverno 2017/18. Non vorrei farvi fare troppa confusione tra quello che è il presente e cosa sarà il futuro. Ma, partecipando alla Milano fashion week non posso certo parlarvene per il tempo che sarà. Così eccomi qui a farvi un breve resoconto di cosa ho visto durante l’appena trascorsa settimana della moda di Milano.

Per gli articoli dettagliati di ogni brand vi rimando a Glamour Affair, il magazine online per il quale scrivo e dove potrete leggere nello specifico ciò di cui vi accenno in questo post. Se invece volete vedere i video dei finali di sfilata vi rimando al mio profilo Instagram.

My Milano fashion week: sfilate e presentazioni autunno inverno 2017/18

Sfilate fall winter 2017/18

In ordine cronologico di evento con una selezione dei tre look da passerella che a mio gusto ho preferito di ogni brand.

Grinko

Grinko fall winter 2017-18.

Una collezione che lancia un messaggio importante ed estremamente attuale. Quello di insegnarci a superare ogni pregiudizio tradizionalista di famiglia. Dalla scelta delle stampe a riproduzione fedele delle prime ecografie delle figlie dello stilista e del suo compagno allo sfilare insieme con le due bambine in braccio. Immancabili i tocchi punk con richiami vittoriani tipici di Grinko seppur accostati a filati naturali e tagli decisamente più sartoriali del solito.

Angelo Marani

Angelo Marani fall winter 2017-18.

Un evento che ho percepito come un dolcissimo omaggio della figlia Giulia verso il padre recentemente scomparso. Mi ha decisamente toccato la parte finale in cui singole lettere di velluto ricamate sui capi, sfilando una dopo l’altra, hanno formato la frase “Angelo Marani Forever”. Per i più è stata una collezione caratterizzata solo dal patchwork e dall’animalier, ma per me ha rappresentato davvero delle grandi “Citazioni di cuore”. Proprio come narra il tema della sfilata.

Kristina Ti

Kristina Ti fall winter 2017-18.

Kristina Ti in questa collezione ci racconta la storia di un cigno. Pieno di piume colorate che ama la natura, nuotare e soprattutto volare. Ci presenta così una donna cigno in technicolor. Capace di interpretare e sperimentare con capi double e passe-partout. Una donna moderna che però non rinuncia a tocchi di capi classici dalla sartorialità perfetta. Come i cappotti rosa e color Tiffany di cui mi sono innamorata all’istante.

Maryling

Maryling fall winter 2017-18.

Per chi ama o è alla ricerca di una femminilità sofisticata e senza tempo questo brand ready to wear di alto livello è la scelta giusta. Non c’è capo che non indosserei o non abbia ritenuto davvero chic e di classe come intendo io. Linee pulite ma allo stesso tempo contemporanee mi hanno letteralmente conquistata. La sfilata di Maryling per me è stata perfezione assoluta dall’inizio alla fine.

Luisa Beccaria

Luisa Beccaria fall winter 2017-18.

Impossibile non amare le creazioni di Luisa Beccaria. Fanno sognare chiunque e hanno la facoltà di portarti in mondi da fiaba. Come in questa collezione de Il Bosco Incantatore. Lo stile neo-romantico è reso più contemporaneo senza però perdere la sua naturale poesia. Dagli abiti da sera a quelli per il giorno ogni donna che sceglie di indossarli diventa capace di incantare chiunque. Eleganza pura per una donna alla quale diventa impossibile dire di no.

Daniela Gregis

Daniela Gregis fall winter 2017-18.

Una sfilata originale, anticonvezionale e soprattutto ottimista verso il futuro. Così ho interpretato l’ultima collezione di Daniela Gregis. Un brand capace di essere apprezzato principalmente da chi va oltre il fashion sistem ma che ha molto da insegnarci e soprattutto da trasmetterci. Con un allure un po’ bohémien e capi dalla sartorialità impeccabile ho trovato ogni look capace di farsi notare senza perdere in eleganza. Cosa che, diciamocelo, ormai è diventata quasi una rarità.

Trussardi

Trussardi fall winter 2017-18.

Come ogni volta Trussardi non mi delude mai. In questa collezione per la prossima stagione autunno inverno 2017/18 il passato e il presente si fondono. Capi icona che hanno fatto la storia del brand diventano attuali in una veste rivisitata. Impossibile non notare la maestria con cui la pelle viene trattata impeccabilmente. Una linea che indosserei ad occhi chiusi, chic e contemporanea come piacciono a me. Infine come non nominare la loro nuova borsa icona. La Lovy Bag modello Cacciatora in versione media e mini. Esatto, sarà il mio prossimo acquisto.

Presentazioni fall winter 2017/18

Roberto Cavalli

 Roberto Cavalli collection fall winter 2017-18.

 Roberto Cavalli collection fall winter 2017-18.

Una vera sorpresa non veder sfilare in passerella un grande brand come Roberto Cavalli. Fosse vero quello che si vocifera sarebbe una grande perdita per la moda italiana. Detto questo la sua ultima collezione per la prossima stagione autunno inverno 2017/18 è un inno all’incontro tra uomo e natura. Immancabili i suoi tipici tocchi animalier ma questa volta lasciano spazio a favolose lavorazioni artigianali che li hanno resi così tridimensionali da sembrar prendere vita. Una linea prettamente da sera che parla senza ombra di dubbio della storia sartoriale della Maison. Speriamo solo di rivederlo presto in passerella.

Casadei

Casadei collection fall winter 2017-18.

Casadei collection autunno inverno 2017-18.

L’ultima collezione di scarpe Casadei si riassume in tre ispirazioni e una nuova collaborazione. Il mini-maxi dato da linee pulite impreziosite da dettagli gioielli. Le atmosfere dark che vedono la pelle nera delineare un look autorevole e moderno. Le Alpi Italiane rendono invece ogni calzatura reversibile con giochi di sovrapposizioni e materiali tipici invernali come pelliccia, montone e camoscio. Infine la collaborazione con Lena Perminova per una capsule collection a prova di viaggio. Cinque calzature da portarsi sempre dietro per essere perfette in ogni occasione che si possa presentare fuori porta.

Curiel

Curiel haute couture Atelier.

Un nome che è una certezza in fatto di haute couture. Curiel inaugura il suo primo Atelier di Alta Moda a Milano. E’ in via Montenapoleone n°13 che 200mq, sviluppati su due livelli, vedranno prendere forma e ospiteranno le collezioni di questo storico brand. Unico per il proprio savoir-faire sartoriale da ben quattro generazioni. Sono esposte le creazioni più famose con un susseguirsi di modelle che invece presentano l’ultima collezione Very Curiel Couture primavera estate 2017. Tecniche d’atelier storiche vengono rese contemporanee per guardare al futuro ridefinendo l’eleganza di oggi. Perché sorridere alle nuove generazioni è possibile. E visto che i gusti sono tanti ma il buon gusto è uno solo, la famiglia Curiel sa bene qual’è.

E questo è tutto. La mia ultima Milano fashion week si conclude così. Spero le sfilate e presentazioni a cui ho partecipato vi siano piaciute.

XOXO
signature

Share this article

11 Comments

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando questo modulo acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’invio di questo commento. *